Assegno di disoccupazione-ASDI. Circolare INPS n. 47 del 03.03.2016

a quasi un anno dall’istituzione, da parte del D.lgs n.22 del 4 marzo 2015,  dell’Assegno di disoccupazione (ASDI), l’Inps con la pubblicazione della circolare n. 47 del 03 marzo 2016, ha reso finalmente possibile la fruizione della prestazione da parte dei soggetti interessati.
Infatti, l’art. 16 del D.lgs n. 22/2015, al comma 6, rinviava ad un successivo decreto dei  Ministeri competenti per la definizione della situazione economica di bisogno, dei requisiti e dei criteri di individuazione dei destinatari dell’ASDI.
Il decreto interministeriale del Ministero del Lavoro e del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 29 ottobre 2015, è stato pubblicato in G.U. n. 13, soltanto il 18 gennaio 2016.
L’ASDI previsto inizialmente in via sperimentale per il 2015, è stato inoltre rifinanziato con l’art. 43 comma 5 del D.lgs 148/2015, per gli anni successivi.  
Nel frattempo è intervenuto anche il D.lgs 150/2015, che ha previsto la sottoscrizione del patto di servizio personalizzato presso i centri per l’impiego, da parte dei lavoratori ai fini della conferma dello stato di disoccupazione. Decreto che ha disciplinato anche alcuni aspetti delle politiche attive collegate all’ASDI.

Scarica circolare in Pdf (Kb 403)

Inca Belluno, lettera aperta contro i tagli ai Patronati

 

Inca 1Siamo lavoratrici che operano al Patronato Inca e siamo preoccupate per il taglio al Fondo per i Patronati previsto dal Governo poiché ciò cambierà il nostro lavoro.

Dedichiamo tempo, anima e corpo a un lavoro che spesso ci porta fuori sede, nelle aree più marginali della provincia, per non far mancare il nostro supporto nei paesini dove lo Stato non arriva perché mantenervi degli uffici è troppo oneroso.

Spesso siamo un punto di riferimento per anziani e disabili, genitori single e donne straniere, persone per cui sarebbe complicato spostarsi per accedere al nostro e ad altri servizi, e si sono creati rapporti che vanno oltre il nostro lavoro.

Nessuno ce lo chiede, ma noi sentiamo anche questo come un compito, così come ci sentiamo in dovere - ogni volta che ci si presenta un caso - di esplorare tutte le strade e le soluzioni possibili per dare a persone come noi, che vivono del proprio lavoro, l’indicazione giusta per usufruire nel modo più pieno di diritti non sempre facilmente accessibili.

patronato tuteliamo

Ci sono momenti nella vita in cui devi prenderti cura di te stesso e di chi ami. Ma spesso non sai come farlo. Che si tratti di eventi felici oppure di circostanze tristi, dentro o fuori il luogo di lavoro, al Patronato siamo al tuo fianco e nel momento in cui ne hai bisogno agiamo per il tuo bene. La nostra unica premura è avere cura dei tuoi diritti.

http://www.tituteliamo.it/

 Sentenza positiva del Giudice del Lavoro di Belluno

Un primo, importante “risultato” ottenuto dal Patronato Inca: venerdi 14 giugno u.s., il Giudice del Lavoro del Tribunale di Belluno ha accolto il nostro ricorso nei confronti dell’Inail – in favore di un lavoratore nostro assistito, affetto da “lombalgia con discopatia multipla”- condannando l’Istituto al riconoscimento della malattia professionale denunciata, all’erogazione delle varie prestazioni richieste in sede amministrativa, nonché alla corresponsione del relativo indennizzo ai sensi del Decreto L.vo 38/2000, nella misura del 14%.

Ritengo si tratti di un primo successo molto importante, frutto della stretta e proficua collaborazione sia con lo studio legale convenzionato G. Moro, sia con i nostri consulenti medici, soprattutto se si considera che, secondi gli ultimi dati disponibili dell’Inail, in provincia di Belluno su un totale di 197 cause definite, ben 120 non sono state riconosciute.

 

 estratto della sentenza..

Mara Carlin
Responsabile Inail Patronato Inca Cgil

 

por lavoro articolo 1 bILANCIO 
di vittorio progetto sviluppo1 bruno trentin
v