Il sito 'cgilbelluno' (http://www.cgilbelluno.it) utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Sede Viale Fantuzzi n° 19 32100 Belluno tel 0437948046-7-8-9 - fax0437940281
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.      pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Segretario Generale Mauro De Carli cellulare 348 1303211
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

«Facciano squadra» L’appello della Cgil affinché «i neoeletti lavorino per il bellunese» La Camera di commercio: «Pronti a convocarli quanto prima»
bellini1

Martedì 26 Febbraio 2013, Belluno - Sindacati e parte datoriale per una volta concordi: con tale disequilibrio non si governa. E chi ne pagherà le spese saranno, ancora una volta, imprese e lavoratori. «Vivendo quotidianamente a stretto contatto con la gente - afferma Ludovico Bellini, segretario provinciale della Cgil - il boom dei 5 stelle non mi ha sorpreso più di tanto. Esso sarà però fonte di un’Italia anarchica.

Leggi tutto

Stampa

Doloomitibus: Bellini chiede un tavolo di confronto tra le parti  
 
BELLUNO «Credo sia giunto il momento che tutti gli attori di questa vicenda si mettano dietro ad un tavolo e si inizi un confronto per capire la situazione». A chiedere un incontro è il segretario della Camera del lavoro, Ludovico Bellini che entra nella diatriba tra Ratp Dev e Provincia in merito alla vendita delle quote societarie di Palazzo Rosso in Dolomitibius.

Leggi tutto

Stampa

Stop a cig e mobilità in deroga sono 400 i bellunesi in attesa  
bellini1BELLUNO Sono circa 400 i lavoratori bellunesi che da gennaio attendono di percepire l’indennità della cassa integrazione in deroga o della mobilità in deroga, bloccate dal ministero del lavoro in attesa che tutte le Regioni italiane indichino il numero delle richieste presentate, visto che il gran numero arrivato all’Inps ha creato dei problemi. «È una vergogna», sbotta il segretario della Cgil, Ludovico Bellini, «non si può scaricare ancora tutto sulle spalle dei soliti noti, vale a dire i lavoratori».

Leggi tutto

Stampa

Unterberger, è la settimana della verità  
 
Perarolo. Positivo l’incontro di ieri tra la Sant’Orso, il sindacato e Veneto Sviluppo. Venerdì parola al curatore fallimentare  
le reazioni  
Il sindaco Svaluto Ferro: «Noi vigileremo»  
«Dobbiamo agevolare in tutti i modi possibili il buon fine di questa operazione», ha affermato Matteo Toscani al termine dell'incontro con Veneto Sviluppo, «con tutti gli strumenti disponibili: il suo impatto sulla fiducia e quindi sulle possibilità di rilancio del territorio è infatti significativo. Dobbiamo evitare lo smembramento dell’attività tra marchio, impianti e stabile, anche perché c’è la possibilità che a imprenditori veneti subentrino altri imprenditori veneti. Confido nell’interesse di tutte le parti in causa e nella comprensione del curatore: sarebbe inaccettabile una soluzione parziale che prevedesse la vendita del marchio e dei macchinari e il conseguente abbandono di un fabbricato in pieno centro del paese. L’amministrazione sarà molto attenta a valutare proposte diverse». «La Cgil», ha sostenuto Ludovico Bellini, «si augura che il contatto avviato consenta il mantenimento dell’attività produttiva in un momento molto delicato per la provincia e confida anch’essa che il curatore valuti attentamente l’opportunità di evitare soluzioni parziali, privilegiando invece il rilancio industriale». «Alla nostra amministrazione», ha commentato infine Pierluigi Svaluto Ferro, sindaco di Perarolo, «interessano la prosecuzione dell’attività economica e produttiva, il recupero dei posti di lavoro, la difesa e il mantenimento in loco di un marchio e di un prodotto storici per la zona del Cadore. Staremo dunque attenti a qualsiasi offerta che non vada nella direzione auspicata o che possa far pensare a operazioni di speculazione edilizia». (s.v.) 

Leggi tutto

Stampa

por lavoro articolo 1 bILANCIO 
di vittorio progetto sviluppo1 bruno trentin