Il sito 'cgilbelluno' (http://www.cgilbelluno.it) utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

cgil

9 FEBBRAIO 2019 – ROMA – Piazza del POPOLO: MANIFESTAZIONE NAZIONALE CGIL-CISL-UIL

manife

Landini (Cgil): "Governo ascolti questa piazza"
L'ex segretario della Fiom, alla sua prima "uscita" in piazza come nuovo numero uno della Cgil al posto di Susanna Camusso, ha aperto il suo intervento spiegando di non volere fornire numeri sulla partecipazione: "Ci sono troppi che danno i numeri in questo Paese, e a loro dico a questo punto, contateci voi". Landini si è quindi rivolto al governo: "Se hanno un briciolo di intelligenza ascoltino questa piazza e aprano il confronto. Noi siamo il cambiamento". A proposito del reddito di cittadinanza Landini ha quindi sottolineato: "Dicono che assumeranno 6mila navigator con un contratto a termine per collocare altri precari. È un capolavoro di intelligenza".


"Io credo che dopo questa giornata se il governo ha un minimo di saggezza dovrebbe aprire un tavolo di trattativa, ma se non dovesse succedere sappia che noi non ci fermeremo e andremo avanti finché non porteremo a casa quello che abbiamo chiesto", ha detto in conclusione.
Landini aveva parlato anche a margine del corteo: "Fin da settembre-ottobre, appena abbiamo visto le prime proposte del governo dichiarammo che questa manovra era miope e recessiva perché non affrontava i nodi di fondo è non interveniva sulle cause che hanno determinato la crisi. In Italia ci sono nodi strutturali che questo governo non sta affrontando purtroppo come i governi precedenti", aveva detto.

Stampa

por lavoro articolo 1 bILANCIO 
di vittorio progetto sviluppo1 bruno trentin