Il sito 'cgilbelluno' (http://www.cgilbelluno.it) utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Sede Viale Fantuzzi n° 19 32100 Belluno tel 0437948046-7-8-9 - fax0437940281
email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.     
Segretario Generale Mauro De Carli cellulare 348 1303211
email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Cgil e Cisl rivendicano un patto per la ripartenza

foto de carli articoliIl dibattito Cgil e Cisl rivendicano un patto per la ripartenza Le segreterie provinciali di Cgil e Cisl chiedono alle controparti di siglare un patto sindacale per affrontare la ripartenza e la Fase 2. A pagina X Una proposta unitaria è stata firmata dai due segretari provinciali di Cgil e Cisl «Il patto per ripartire e vincere lo spopolamento» Abbiamo già avuto occasione di dirlo:

Leggi tutto

Stampa

Parla il segretario della Camera del lavoro

foto de carli articoliMauro De Carli «Bisogna capire come sarà il futuro per muoversi di conseguenza» «L'emergenza Coronavirus deve portarci a ripensare il mondo delle fabbriche» L'INTERVENTO ipartire a partire dal 4 maggio! In verità in questa provincia le possibilità di lavorare erano sempre state molto più larghe che in altri territori, sia per l'esclusione dell'occhialeria dal lockdown, perché autorizzata dal Codice Ateco, sia per le tante deroghe chieste dalle altre ditte, tanto che potremmo facilmente dichiarare che quasi tutti, nelle settimane scorse, avrebbero potuto riprendere l'attività».

Leggi tutto

Stampa

Speriamo vada tutto bene... nonostante Confindustria.

foto de carli articoliCredo chi in questi ultimi due giorni gran parte dei cittadini comuni si stiano chiedendo chi li sta prendendo per i fondelli! 

Il primo ministro CONTE  fa sapere  che le “misure restrittive” sono prorogate per altre due settimane, perché l’analisi del comitato scientifico  (ISS) a cui si collega  il Governo stesso, ha analizzato come  il blocco delle attività e delle limitazioni nella vita quotidiana  stanno producendo una riduzione della fase di contagio (e quindi sono state provvedimenti corretti), e  che siamo nella fase di stasi, in cui  la curva del numero dei contagiati, degenti da Covid 19 e decessi  sembra essere al picco massimo.

Leggi tutto

Stampa

por lavoro articolo 1 bILANCIO 
di vittorio progetto sviluppo1 bruno trentin