Il sito 'cgilbelluno' (http://www.cgilbelluno.it) utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Sede Viale Fantuzzi n° 19 32100 Belluno tel 0437948046-7-8-9 - fax0437940281
email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.     
Segretario Generale Mauro De Carli cellulare 348 1303211
email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

FONDO WELFARE E IDENTITÀ TERRITORIALE

 

COMUNICATO STAMPA

Belluno, 7 novembre 2018

Devastazione per il maltempo: il Fondo Welfare e Identità Territoriale attiva un conto corrente per la raccolta di fondi da destinare alla popolazione bellunese

Il neonato “Fondo Welfare e Identità Territoriale” ha aperto oggi, mercoledì 7 novembre, un conto corrente per la raccolta di fondi da destinare alle popolazioni del territorio di Belluno devastato dall’alluvione e dal maltempo. Si tratta del primo atto concreto del Fondo costituito lo scorso 15 ottobre, coordinato dalla Provincia e a cui aderiscono Conferenza dei Sindaci dell’Ulss 1 Dolomiti, Cgil e Cisl, Consorzio Bim Piave, Diocesi di Belluno-Feltre, Confartigianato, Ascom, Appia, Confagricoltura e Confindustria. La decisione è stata presa lunedì 5 novembre nel corso di una riunione alla quale hanno partecipato i rappresentanti di tutte le associazioni di rappresentanza territoriali, gli enti locali e la Diocesi.

Una scelta indifferibile quella di avviare la raccolta dei fondi, per un soggetto che nasce per fare rete sul territorio e mettere in campo in maniera sinergica risorse, progetti e iniziative per affrontare attivamente alcuni temi critici per il Bellunese, a partire dallo spopolamento e i disagi sociali ed economici per famiglie, anziani, giovani e lavoratori determinati dall’abbandono delle terre alte. E se è vero che il Fondo fa della solidarietà la sua cifra distintiva, era impossibile non attivarsi immediatamente a sostegno delle popolazioni dei paesi messi in ginocchio dal maltempo che nei giorni scorsi ha devastato la montagna, raso al suolo boschi, distrutto acquedotti e collegamenti elettrici.

L’invito che il Fondo rivolge a tutti i cittadini è quello di contribuire al ritorno alla normalità delle popolazioni della provincia colpite dall’alluvione. I fondi raccolti saranno gestiti dal Comitato Welfare e Identità Territoriale e destinati a progetti individuati dal Comitato del fondo che, per sua composizione - Provincia e Conferenza dei Sindaci, Sindacati, associazioni di rappresentanza, Bim e Diocesi - sarà in grado di individuare a 360 gradi e in modo preciso i bisogni primari delle popolazioni colpite.

Il conto corrente, intestato al Comitato Fondo Welfare e Identità Territoriale, è stato attivato presso la Banca Prossima, filiale di Belluno.

Il Codice IBAN per effettuare i versamenti è: IT61 T033 5901 6001 0000 0162 717

La causale da inserire: “Solidarietà per l’emergenza nel bellunese

Stampa

por lavoro articolo 1 bILANCIO 
di vittorio progetto sviluppo1 bruno trentin