Il sito 'cgilbelluno' (http://www.cgilbelluno.it) utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

filctem

Segretario Generale Denise Casanova cellulare 347 2506951 email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Segretaro Giampietro Marra cellulare 340 1388033 email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Segretaro Claudia Cemin cellulare 344 2721064  email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ideal Standard, domani incontro a Venezia

Trichiana. È il primo dopo la firma del protocollo. Sul piatto l’avvio del piano di cogenerazione termica  
TRICHIANA Impianto di cogenerazione termica e investimenti sul vetrochina. Sono questi principalmente gli argomenti che saranno trattati domani nell’incontro previsto in Regione tra i vertici dell’Ideal Standard, i sindacati di categoria, la Provincia, il comune e il Consorzio Bim Piave. Incontro che era previsto ancora a dicembre, ma che poi era saltato per impegni regionali.

«È il primo vertice in cui partecipano tutti gli attori dopo la firma del protocollo d’intesa tra stabilimento e Venezia», precisa Nicola Brancher, segretario della Femca Cisl. «Dopo l’analisi eseguita dai sindacati a livello territoriale, ora è arrivato il momento di entrare nel vivo della questione e dare gambe ai progetti di cui si parla da tempo». Tra i primi punti c’è la discussione sull’impianto di cogenerazione termica, una struttura di 1.8 milioni di euro che costerà all’impresa 2.5 milioni di euro. «L’impianto servirà per abbattare i costi dell’energia elettrica (quella prodotta in più sarà data al Comune) e quindi anche del prodotto finale per giungere sul mercato ancora più competitivi», precisano Brancher e Giuseppe Colferai segretario della Filctem Cgil. A sostenere questo progetto c’è anche il Comune di Trichiana e lo stesso Consorzio Bim. «Si tratta di un segnale forte che si vuole lanciare dimostrando che il territorio è un tutt’uno con lo stabilimento», dicono i sindacalisti. All’incontro a Venezia si dovrebbe giungere anche alla costituzione della commissione tecnica necessaria per verificare l’andamento del piano e dargli operatività. I sindacati sperano inoltre che si possa discutere anche degli investimenti sul settore della vetrochina. «Questo è per noi l’obiettivo fondamentale. Se giungerà un segnale chiaro che l’azienda intende investire su questo campo, l’impatto sarà sicuramente positivo», conclude Brancher. Per Colferai però di investimenti e progetti per il futuro si parlerà meglio prossimamente a Roma. «I contratti di solidarietà termineranno il 31 dicembre di quest’anno e quindi già da ora bisogna pensare a cosa succederà, a come far ripartire l’azienda. Per questo la discussione si comincerà alla fine di gennaio quando è previsto un incontro al ministero dello Sviluppo economico. In quella sede si inizierà a parlare del piano industriale da qui al 2015-2016. E credo che ci vorrà più di un incontro». (p.d.a.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa

por lavoro articolo 1 bILANCIO 
di vittorio progetto sviluppo1 bruno trentin