Il sito 'cgilbelluno' (http://www.cgilbelluno.it) utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

NIDIL TOP A 2 1

Contatti NIDIL 2

RAPPORTO TRIMESTRALE SU OCCUPAZIONE E SVILUPPI SOCIALI IN EUROPA

DICEMBRE 2020

front report decembre 2020Secondo l’ultimo rapporto trimestrale su Occupazione e sviluppi sociali in Europa gran parte del calo dei posti di lavoro ha riguardato i lavori a termine: nel secondo trimestre del 2020 sono crollati di 4,2 milioni su base annua; quelli a tempo indeterminato sono rimasti stabili e gli autonomi sono calati di 0,5 milioni.
La crisi legata al coronavirus ha causato una perdita di reddito da lavoro senza precedenti. La crisi ha colpito in particolar modo i lavoratori già svantaggiati, giovani e precari con contratti a tempo determinato.
In Italia, a causa della pandemia, sono aumentati gli inattivi e i cosiddetti “neet”, giovani che non studiano, non cercano lavoro ne fanno formazione. In particolare, fra questi, la quota di giovani tra i 15 e i 24 anni ha raggiunto nel periodo considerato il 20,7%, dato, non da oggi, peggiore dell’Unione Europea.
Unico dato in controtendenza, legato alle ingenti misure introdotte dei Governi, il calo dell’occupazione, inferiore al calo del PIL, e il dato sulla disoccupazione, rimasto stabile.
 
 

Stampa

por lavoro articolo 1 bILANCIO 
di vittorio progetto sviluppo1 bruno trentin