Il sito 'cgilbelluno' (http://www.cgilbelluno.it) utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

 Sede Viale Fantuzzi n° 19 32100 Belluno tel 0437948046-7-8-9 - fax0437940281
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   
Segretario Generale Mauro De Carli cellulare 348 1303211
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

MANIFESTAZIONE A MEL - SABATO 13 NOVEMBRE 2021

A DIFESA DEL TESSUTO PRODUTTIVO ED INDUSTRIALE DEL TERRITORIO BELLUNESE

Mauro De Carli CGIL e1606926296575Belluno, 11 novembre 2021 - Due anni fa le organizzazioni sindacaliManifestazione BVB 2021 CGIL-CISL-UIL avevano chiamato a raccolta tutto il territorio Bellunese per  dichiarare al mondo politico ed imprenditoriale il loro “NO” alla paventata chiusura di WANBAO ACC, azienda storica del comune di Borgo Valbelluna, nata dai fondi del post-Vajont e finita in mano alla multinazionale cinese Wanbao che allora decise di chiuderla.

Altre crisi stavano prospettandosi per tutto il bellunese, SAFILO in primis e poi IDEAL STANDARD, per questo tutta la provincia di Belluno seppe reagire in modo straordinario e quel 10 dicembre 2019 a Mel , capoluogo di Borgo Valbelluna, confluirono almeno 2500 persone, lavoratori e pensionati, le amministrazioni comunali della vallata e le comunità religiose con i loro Vescovi in prima fila.


L’espressione di una comunità intera chiese a gran voce soluzioni contro la chiusura di WANBAO ACC, e sostegno delle istituzioni per le altre crisi che si stavano profilando, perché oltre alla forte preoccupazione sulle tante perdite di posti di lavoro si stava materializzando una concreta difficoltà sulla tenuta industriale di tutta la provincia.

Grazie a questo impegno collettivo di tutta la nostra comunità, all’azione delle sigle sindacali di categoria che hanno gestito le complesse trattative che sono seguite, ACC ha scongiurato la chiusura ed è stata posta in Amministrazione Straordinaria in attesa di vendita.

Ora, a distanza di due anni, le crisi stanno mordendo nuovamente; ACC è tutt’oggi senza compratori, nonostante disponga di un pacchetto clienti più forte di prima e la multinazionale IDEAL STANDARD  si libera dello stabilimento di Trichiana -ex CERAMICA DOLOMITE- dichiarandone la messa in  vendita.

  • CHIEDIAMO CON PIU’ FORZA DI PRIMA SOLUZIONI CONCRETE PER QUESTE DUE CRISI;
  • LAVOREREMO SINO ALLA FINE PER MANTENERE IN FORZA ENTRAMBI GLI STABILIMENTI
  • NON ACCETTIAMO UN ARRETRAMENTO DEL NOSTRO TESSUTO PRODUTTIVO- INDUSTRIALE

Per questo il territorio bellunese deve far vedere nuovamente la sua convinzione affinchè il lavoro si salvi, si salvino centinaia di posti di lavoro (sono circa 800 quelli che si perderebbero) e si produca nel territorio Bellunese una nuova  politica industriale di forte rilancio.

In tanti hanno garantito la loro presenza e partecipazione, le organizzazioni sindacali, i Vescovi delle Diocesi della provincia, le amministrazioni comunali, le associazioni civili.

Dai forza al territorio bellunese, partecipa con noi.

SABATO 13 NOVEMBRE 2021

MEL - PIAZZA PAPA LUCIANI

DALLE ORE 10.00 

(ASSEMBRAMENTO DALLE ORE 09.45)

 

Mauro De Carli - Segretario generale CGIL Belluno

Stampa

por lavoro articolo 1 bILANCIO 
di vittorio progetto sviluppo1 bruno trentin